Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito potrebbe utilizzare cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. 
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.
Get Adobe Flash player

E Ora cosa Mangio? Consigli Alimentari

Ora puoi scaricare da Qui Consigli e Ricette

2015 Torino - Incontri sul futuro della Sanità all'Accademia di Medicina

All’Accademia di Medicina di Torino

 
accadem medic torino
 
INCONTRO SUL FUTURO,
DELLA SANITÀ ITALIANA
E PIEMONTESE
 
di Ernesto Bodini (Giornalista scientifico - Membro del GITR-GPS)
 
UN PANORAMA DALLE PROSPETTIVE OTTIMISTICHE
SE SI É IN GRADO DI AFFRONTARE DETERMINATE SFIDE
NEL PROSSIMO VENTENNIO
 
Restano “cruciali” i nodi della riorganizzazione della Rete Ospedaliera
e della massima condivisione organizzativa della Rete Oncologica,
ma soprattutto particolare attenzione dev’essere data
alla concreta operatività della Rete territoriale
 
Non è certo retorica continuare a domandarsi quale sia il destino della Sanità italiana, visto il perdurare della cosidetta spending review, e del costante “dominio” del federalismo sia sanitario che economico. E c’é ragione di credere che il nostro SSN, per quanto ritenuto tra i migliori al mondo, possa subire qualche revisione sia dal punto di vista del suo totale mantenimento che da quello della buona conduzione. Un insieme di preoccupazioni e interrogativi che hanno dato adito ad una serie di interventi sotto il titolo “Dove va la Sanità? Criticità e prospettive”, organizzati nei giorni scorsi dalla Accademia di Medicina di Torino, coordinati dal presidente dott. Alessandro Comandone e introdotti dal prof. Benedetto Terracini, emerito epidemiologo torinese. Ma come evolverà la Sanità nei decenni futuri? 
 
 

Cerca nel Sito

Cosa abbiamo fatto nel 2017

100 Domande 100 Risposte

Notizie Flash

  •  
    A Torino il
    II° Simposio Nazionale 
    sulla
    Sclerosi Laterale
    Amiotrofica - SLA
     
    Promettenti sviluppi
    nell’ambito della ricerca
    per il trattamento della SLA,
    grazie all’impegno
    di affermati ricercatori
    italiani e stranieri e
    ai volontari AISLA e AriSLA.
     
  •  
    TUMORI RARI,
    GRIDO DI ALLARME
     
    Nel Rapporto 2015
    di AIRTUM-AIOM
    cifre preoccupanti.
    Nel 2015 registrati
    89.000 nuovi casi,
    900.000 i pazienti in Italia.
    Difficoltà di diagnosi e cure,
    le strade da seguire.
     
    Leggi tutto...  
  •  
    Opuscolo Informativo
    su una complicanza da bifosfonati
     
    OSTEONECROSI
    DELLE OSSA MASCELLARI
    DA FARMACI
     
    A cura di
    Olga Di Fede e Giuseppina Campisi
     

Salviamo i Farmaci

Incontri Fondazione Marazza